Essere moderni significa essere concreti


Nel 1960, all’età di 18 anni, Alessandro Pesenti apre a Milano il primo laboratorio di incisione in oro sul dorso dei libri.

Nel 1972 il processo lavorativo della stampa a caldo comincia a passare a livello industriale e la piccola realtà diventa sempre più punto di riferimento per le aziende grafiche che necessitano di oro a caldo.

Nel 2003 Pesenti apre al mercato italiano la possibilità della stampa a caldo in bobina su molteplici supporti, dagli imballi flessibili al cartone delle grandi produzioni rotocalco.

Oggi possiamo vantare un’autoplatina 120x160, unica in Italia, per rispondere alla esigenza del grande formato per espositori e i cartelli da vetrina.

Dal laboratorio artigianale all’industria
Pesenti apre il laboratorio d’incisione 1960
Arriva la prima autoplatina "Grande formato" 1972
Arriva la prima Bobst BMA126,
alle quale ne seguiranno molte altre!
1982
Trasferimento a Bresso (MI)
Certificazione ISO 9001:2000
1996
Ingresso nel medio formato
con la Bobst BMA102
1996
Innovazione nella stampa a caldo su bobina
con la Gietz Rofo 870
2003
Automatizzazione del piccolo formato
con la Gietz FSA 870 Compact
2007
Possibilità di realizzare grandissimi formati
con la nuova Autoplatina 120x160
2008
Il top della tecnologia con l'arrivo della
nuovissima Gietz FSA 1060 Foilcommander
2009
Anche il formato 102x142 diventa automatico
con la nuova Bobst 1420!
2010